Home

  Saturday 30 May 2020
Anticipate in Confindustria Cuneo interessanti novità della “Nuova Sabatini”

C.S. n. 7

Comunicato stampa, Cuneo, 26/01/2016

con preghiera di cortese pubblicazione e/o diffusione


Anticipate in Confindustria Cuneo interessanti novità della “Nuova Sabatini”

Presto non sarà solo più la Cassa Depositi e Prestiti a fare da tramite per i finanziamenti


Anteprima tutta cuneese per le novità contenute nella cosiddetta “Nuova Sabatini”, l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese. Giovedì scorso – 21 gennaio – in Confindustria Cuneo, nel corso del terzo appuntamento del percorso formativo rivolto ad aziende, studenti e professionisti dal titolo “Il mondo del credito raccontato dalle banche” è intervenuta, tra gli altri, Susanna Zuccarini di Invitalia, che ha anticipato alcune interessanti misure di prossima approvazione e ha reso noti i risultati relativi al 2015, che vede il Piemonte quarta regione in Italia per entità del finanziamento deliberato e del contributo del Mise, la provincia di Cuneo seconda solo a Torino a livello regionale e una forte predominanza a tutti i livelli del settore manifatturiero nella capacità di attrarre i finanziamenti.

“L’incontro è stato molto interessante – ha commentato Erica Azzoaglio, presidente della Sezione Credito-Finanza di Confindustria Cuneo, promotrice del progetto -. Gli interventi dei rappresentanti delle due banche associate, Banca d’Alba e Cassa di Risparmio di Bra, sono sono stati molto esaustivi, utili soprattutto per capire gli aspetti più tecnici legati all’applicazione della misura. I dati statistici sui finanziamenti agevolati illustrati da Confindustria Cuneo sono serviti ad inquadrare la norma nel contesto nazionale, ma la vera chicca è stata l’anticipazione da parte del supporto tecnico del Mise delle novità in arrivo in attuazione della norma di legge con nuovo decreto del Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, in corso di pubblicazione. Tra i cambiamenti più rilevanti la possibilità di riconoscere i contributi alle pmi anche a fronte di un finanziamento, compreso il leasing finanziario, non necessariamente erogato a valere sul plafond di provvista costituito presso la gestione separata di Cassa Depositi e Prestiti Spa, allargando così notevolmente il raggio di soggetti potenzialmente interessati ad aderire, a cominciare dalle banche e dalle società di leasing che potranno così accreditarsi presso il Mise. Al di là del tema molto specifico affrontato nell’ultimo incontro, la rassega sta raggiungendo l'obiettivo che ci siamo prefissati, ossia favorire il colloquio tra le aziende e le banche, anche, come nel caso della ‘Nuova Sabatini’ e della ‘Garanzia concessa dal Mediocredito Centrale’ sensibilizzando le imprese ed i propri consulenti su opportunità e facilitazioni nell'accesso al credito”.
Il progetto è stato realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Cuneo in collaborazione con il Club Dirigenti Amministrativi Finanziari (Cdaf), il Campus di Management ed Economia dell’Università degli Studi di Torino, l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Cuneo e dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cuneo.
CONFINDUSTRIA CUNEO - Corso Dante, 51 - Cuneo - Tel. 0171 455.455 - Fax. 0171 697.544 - E-mail: uic@uicuneo.it- PEC: uicuneo@pecstudio.it|   Disclaimer   |   Privacy   |   ©2008