Home

  Tuesday 02 June 2020
“Family business”: il passaggio generazionale tra economia e psicologia

C.S. n. 73

Comunicato stampa, Cuneo, 03/12/2015

con preghiera di cortese pubblicazione e/o diffusione


“Family business”: il passaggio generazionale tra economia e psicologia

Venerdì 11 dicembre alle 15 a Serralunga d’Alba convegno dei Giovani Imprenditori


Venerdì 11 dicembre alle ore 15, presso il Boscareto Resort di Serralunga d’Alba, il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cuneo organizza il convegno dal titolo “Il family business. Azienda, patrimonio e rapporti familiari, tutela e trasmissione tra economia e psicologia”. L’incontro si propone di affrontare il tema delle imprese familiari, un insieme che comprende aziende diverse per dimensioni, stadio di sviluppo e settore, tutte accomunate dalla sovrapposizione di tre sistemi profondamente diversi: azienda, famiglia e patrimonio. Al convegno seguirà la tradizionale cena di Natale del Gruppo Giovani Imprenditori. Per maggiori informazioni telefonare allo 0171/455500 o scrivere a ggicuneo@uicuneo.it.

“L’evento sarà l’occasione per analizzare meglio il Family Business, una realtà importante del nostro tessuto imprenditoriale - spiega Enrico Galleano, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cuneo -. Ad oggi circa il 75% delle aziende non supera il passaggio generazionale tra la prima e la seconda generazione, mentre solamente il 6% cresce nella seconda fase. La velocita dei tempi in cui viviamo impone all'imprenditore di concentrarsi maggiormente sul suo core  business. Acquisire la consapevolezza dell'importanza dei diversi rapporti, sia familiari che lavorativi, consente di affrontare meglio eventuali problematiche che dovessero presentarsi”.
Dopo i saluti del presidente di Confindustria Cuneo, Franco Biraghi, il convegno proseguirà con tre interventi di altissimo profilo. Il professor Walter Zocchi, docente di Psicologia del Family Business all’Università Vita Salute San Raffaele di Milano interverrà sul tema “Vicissitudini familiari e ripercussioni in azienda e sul patrimonio: un ginepraio”; Umberto Bertini, professore emerito in economia aziendale all’Università di Pisa parlerà di “Prima l’azienda? Regole, ruoli, governance, organizzazione e strategia”, mentre Laura Bellodi, preside della Facoltà di psicologia dell’Università Vita Salute San Raffele di Milano affronterà il problema inverso “Prima la famiglia? La psicologia per le emergenze, tra lucidità necessaria e gestione dell’emotività”. A seguire, l’interessante esperienza di due imprenditori locali, Giuseppe Miroglio, presidente di Miroglio Group Spa e di Mattia Noberasco, direttore generale Noberasco Spa.
“Di Family Business si parla da diversi anni - conclude Galleano - fino a questo momento però si è sempre affrontato solo l’aspetto economico, mentre la parte psicologica ed emozionale, componente di importanza fondamentale nel momento del passaggio generazionale, è un tema che fino ad oggi non era mai stato analizzato profondamente. Non bisogna dimenticare che le relazioni umane e i rapporti contano moltissimo, le leve economiche sono degli strumenti, ma se non c’è condivisione a priori è difficile continuare a crescere”.

CONFINDUSTRIA CUNEO - Corso Dante, 51 - Cuneo - Tel. 0171 455.455 - Fax. 0171 697.544 - E-mail: uic@uicuneo.it- PEC: uicuneo@pecstudio.it|   Disclaimer   |   Privacy   |   ©2008